Un paese che si chiama Cocumola è come avere le mani sporche di farina e un portoncino verde color limone.

Uomini con camicie silenziose fanno un nodo al fazzoletto per ricordarsi del cuore.

Il tabacco è a seccare, e la vita cocumola fra le pentoledove donne pennute assaggiano il brodo.”           

(Vittorio Bodini)

 

Un paese che si chiama Cocumola:
suggestioni sospese tra passato e presente  
  (leggi)

 FacebookTwitter-Bird

Casa Pasca © All rights reserved